MACCHINA DI CONFEZIONAMENTO LIPSTICK

CONFEZIONAMENTO LIPSTICK: 110 E LODE PER PROGEA LEONARDO

Con la partnership di K.L.A.IN.robotics, Progea Leonardo ha realizzato un sistema per il confezionamento di lipstick in grado di raggiungere un flusso di 70 pezzi/min, garantendo alti standard di produzione e  massima precisione.

Progea Leonardo Srl di Albuzzano (PV) è una giovane realtà, dinamica e innovativa, che opera da anni nel settore delle macchine speciali e delle attrezzature meccaniche, di cui segue tutta la fase di  progettazione, fino alla realizzazione del macchinario stesso.

Ricerca, progettazione e automazione sono i componenti chiave che sostengono l’azienda nella propria crescita e che hanno portato all’incontro con K.L.A.IN.robotics, da vent’anni nel settore della distribuzione di robot per il mondo della Factory Automation e componenti di meccatronica.

Tra tutti i settori in cui opera, quello cosmetico è molto affascinante ed è per questo che negli ultimi 4 anni, Progea Leonardo ha iniziato a produrre macchine per la compattazione di cipria,oppure per la gestione di prodotti finiti come rossetto e mascara, e dosatori volumetrici per creme e liquidi.

La brillante collaborazione con K.L.A.IN.robotics ha portato alla realizzazione di un sistema per il confezionamento di lipstick, per una nota casa di cosmetici e prodotti di bellezza italiana.

‘’Durante il nostro scouting tecnologico abbiamo avuto la possibilità di conoscere le soluzioni innovative di K.L.A.IN.robotics, nonché un team altamente specializzato’’ ha detto Angelo Giarola, Technical Engineer di Progea Leonardo. ‘’Quello che apprezziamo maggiormente della collaborazione con K.L.A.IN.robotics è l’aver trovato un’azienda che, come noi, è mossa da grande passione ed energia positiva.’’

Grazie all’impiego del robot antropomorfo DENSO mod. VS6577 si è potuto avere un aumento della produttività del 110%, infatti da una richiesta iniziale di 60pz/min., la macchina garantisce 70pz./min.

Ma entriamo nel vivo dell’applicazione:

Un operatore posiziona un carrello a ripiani, su ognuno dei quali è posizionato un vassoio termoformato contenente i lipstick, all’interno della macchina. Successivamente la macchina preleva i vassoi e li va a depositare su di una tavola rotante a 4 postazioni.

Quando il primo vassoio pieno è in posizione, il robot antropomorfo DENSO VS6577, munito di una speciale pinza a ventose, tramite aspirazione, solleva n. 11 lipstick per volta, e li deposita su di una rastrelliera pneumatica che li distanzia per poi riprenderli e depositarli su di un nastro a passo costante che condurrà poi i lipstick alla fase di etichettatura.

L’applicazione è altamente performante e si adatta per gestire fino a 3 tipi diversi di lipstick, con un semplice cambio di quote.

Progea Leonardo ama le sfide, ma ancor di più ama vincerle. ‘’ Abbiamo intenzione di investire nel presente e nel prossimo futuro sul personale tecnico in grado di utilizzare i robot su svariate applicazioni sempre più customizzate.’’ dice Angelo Giarola. E’ quindi chiaro che l’azienda, con uno sguardo rivolto alla piena soddisfazione delle diverse esigenze del mercato, punta ad una crescita costante, mirata a diventare partner strategico per lo sviluppo e l’innovazione.

Se vuoi vedere il video dell’applicazione clicca qui!

 

Robot di assemblaggio

LAVORARE IN SINERGIA PER UN ASSEMBLAGGIO AD ALTA VELOCITÀ

ADAT, con la collaborazione di K.L.A.IN.robotics, ha realizzato un sistema per l’assemblaggio ad alta velocità dei rubinetti. La macchina può raggiungere un flusso di 40 pezzi/min, anche diversi tra di loro, garantendo quindi flessibilità e azzeramento dei tempi di attrezzaggio.

La consulenza e il servizio tecnico dell’azienda bresciana K.L.A.IN.robotics sono il motore per creare partnership solide e durature. Ne è testimonianza la storica collaborazione nata con ADAT, specializzata nella progettazione e realizzazione di soluzioni di automazione industriale complete e integrate. Grazie alla disponibilità e al supporto di K.L.A.IN.robotics, ADAT ha realizzato un sistema per l’assemblaggio ad alta velocità del rubinetto, sviluppato per un’azienda siciliana produttrice di componenti per l’irrigazione. La macchina è attualmente in produzione con un flusso che può raggiungere i 40 pezzi/min, realizzando il cambio formato in pochi secondi.

Dal 1987 ADAT si propone come partner per l’industria, fornendo sistemi di automazione studiati su misura per ogni esigenza. L’azienda realizza internamente tutte le fasi del progetto, partendo dalla strategia di analisi del problema, fino ad arrivare alla consegna del sistema “chiavi in mano”. L’attività di ADAT utilizza sistemi basati su robot oppure sviluppati ex novo con meccanica dedicata, sulla gestione di controlli assi indifferentemente da PC o PLC, sull’utilizzo dei più svariati tipi di sensori e sul mettere in comunicazione tutto questo con database per l’acquisizione dei dati di lavorazione piuttosto che per la comunicazione dei risultati. Da qui, il ruolo di K.L.A.IN.robotics, che offre la propria consolidata esperienza per sottoporre al cliente la soluzione migliore in termini di efficienza e costi applicando componenti qualitativi di ultima generazione.

Da componenti disordinati a un assemblaggio preciso

La macchina nasce dall’incontro di ADAT con una realtà siciliana produttrice di componenti per l’irrigazione e, nello specifico, di rubinetti in plastica. L’obiettivo era l’assemblaggio ad alta velocità del rubinetto, garantendo flessibilità nella gestione di circa un centinaio di diversi modelli e l’azzeramento del tempo di attrezzaggio. L’operazione consiste nell’alimentare i componenti di base partendo alla rinfusa. Oltre al montaggio il sistema è in grado di controllare che tutti i processi avvengano correttamente, tramite telecamere. La sfida è stata conclusa positivamente grazie all’utilizzo di diverse tecnologie fornite dai partner di ADAT, tra cui K.L.A.IN.robotics.

Due telecamere controllano il lavoro del robot

Il sistema di guida robot flessibile e facile da programmare, fa in modo che i pezzi alimentati alla rinfusa vengano raccolti da un robot guidato da telecamera. Il sistema di guida robot è stato completamente sviluppato da ADAT. Qui è entrata però in gioco anche la competenza di K.L.A.IN.robotics, che ha fornito ad ADAT un robot DENSO, al quale è stata poi implementata la guida robot flessibile, che ha permesso di gestire i 100 modelli di corpo presenti, oltre che garantire la compatibilità in caso di nuovi pezzi. Le telecamere controllano il corretto montaggio, non più verificabile una volta ultimato, risolvendo quindi alla fonte qualsiasi non conformità.

Lavorare in sinergia per un assemblaggio ad alta velocità

 

Robot di saldatura Hyundai

Robot di saldatura Hyundai e GEFRA Automazioni

La PARTNERSHIP tra IL SYSTEM INTEGRATOR Gefra Automazione e il DISTRIBUTORE di robot di saldatura K.L.A.I.N.robotics PERMETTE lo sviluppo di soluzioni “chiavi in mano”.

Ne è un esempio l’impianto per la produzione di porte blindate e garantisce la massima efficienza anche per serie uniche.

Gefra Automazione si occupa dello sviluppo di impianti automatici e robotizzati nel campo della saldatura e della manipolazione e sfrutta le migliori tecnologie disponibili sul mercato, come quelle proposte da K.L.A.I.N. robotics, distributore ufficiale dei robot Hyundai e non solo.

obiettivo flessibilitÀ

La stretta sinergia fra cliente e system integrator è fondamentale affinché si possano creare soluzioni molto più flessibili. Lo sa bene Gefra, che propone robot e saldatrici con sistemi di programmazione semplici e utilizza la programmazione offline, che riduce i tempi di fermo macchina.

Inoltre, altri punti di intervento riguardano l’impiego di sistemi rapidi di fissaggio delle attrezzature sui posizionatori e lo studio di attrezzature di bloccaggio modulari, che permettono di essere adattate a lotti simili, senza dover costringere il cliente a onerosi investimenti sulle piccole serie.

Saldatura ad arco e puntatura A resistenza per la realizzazione di porte blindate

Grazie al supporto tecnico/commerciale di K.L.A.I.N. robotics, ha recentemente sviluppato un impianto di saldatura ad arco e puntatura a resistenza per la realizzazione di porte blindate. Grazie a questo studio, il cliente può realizzare anche un solo componente alla volta.

Tale applicazione prevede un banco a doppia stazione con una porta blindata in saldatura, mentre l’operatore si occupa del  carico/scarico pezzi. Nell’area di lavoro troviamo il robot Hyundai che effettua la saldatura ad arco e un robot cartesiano che porta le pinze di puntatura. Il software comanda entrambi e garantisce flessibilità e semplicità di programmazione. Al fine di ottenere questo risultato, Gefra ha dovuto lavorare anche sulle attrezzature modulari di posizionamento pezzi, per realizzare, non solo tutti i modelli richiesti (fino a 150 versioni), ma anche di effettuare un cambio attrezzaggio in tempi rapidi.