Service innovativo in meccatronica

Service innovativo in meccatronica publiteconline . it/ service-innovativo-in-meccatronica 16 luglio 2019 ROBOT CS ER VICE K . L . A . IN . robotics Service è la nuova società di K . L . A . robotics destinata a sviluppare la nuova frontiera del ” Service Innovativo” all ‘ interno del comparto della meccatronica . Una scelta che nasce per offrire un intero pacchetto di servizi integrati , che permettono di garantire affidabilità nel tempo , sicurezza operativa e interazione 4 . 0 su tutto il parco robot distribuito dall ‘ azienda madre K . L . A . IN . robotics. Si tratta di una ” società-servizio” totalmente integrata con i prodotti primari commercializzati nell ‘ area Sud Europa , Balcani e MENA , unitamente a nuovi ” prodotti servizio” collaterali all ‘ integrazione della robotica nel mondo industriale , rispondendo perfettamente alla dimensione del mercato di riferimento e allo sviluppo di nuove crescenti opportunità trasversali. La vasta gamma di servizi offerti da K . L . A . IN . robotics Service , consolidati e al contempo innovativi , sono strutturati all ‘ interno di pacchetti specifici . Per il Service , pacchetti Silver-Gold-Platinum , particolarmente interessanti per tutte quelle aziende che hanno installato numerosi robot , in grado di offrire un Best Service articolato e dinamico , dall ” on-Site” fino alla Secure Remote Support , passando dall ‘ Intelligent Remote Access. Per l ‘ hardware , corsi base di programmazione dell ‘ intera gamma dei robot a listino , pianificabili in sede oppure nello stabilimento operativo del cliente . Infine , per il software , sviluppo degli applicativi-robot sull ‘ isola operativa in loco dal cliente.

Service innovativo in meccatronica

Sinergie di integrazione nella Saldatura

Isole robotizzate di saldatura e pulitura laser con robot Hyundai nate dalla stretta collaborazione tra KLAINrobotics e i suoi partner system integrator per la prima volta in mostra alla fiera Lamiera 2019 con le aziende TPA MFS Robotics e Gefra Automazione al suo debutto a Lamiera 2019, KLAINrobotics ha deciso di dare spazio ai propri system integrator, portando in mostra celle robotizzate per saldatura con robot Hyundai sviluppate dai tre partner TPA, MFS Robotics e Gefra Automazione. La partecipazione in fiera è stata emblematica dello spirito di sinergia e collaborazione che il distributore di robot instaura con i propri integratori di sistemi. Sinergie che devono il loro successo non solo alla elevata qualità tecnica e alla precisione dei robot Hyundai, ma anche allo scouting continuo di nuove opportunità che KLAINrobotics offre ai suoi partner, aprendo loro le porte in nuovi settori e mercati inediti. Questo grazie anche alla conoscenza del settore che Fabio Greco, fondatore e titolare di KLAINrobotics, ha costruito in oltre 20 anni di attività nei mercato dell automazione industriale, così come in virtù della partecipazione alle numerose fiere e missioni cui il distributore partecipa, facendosi ambasciatore delle competenze applicative degli integratori italiani, dall Est Europa fino ad esempio ai nuovi interessanti mercati di Tunisia, Algeria e Magreb. Molto apprezzata dai partner è quindi la gamma completa di prodotti offerta, e nello specifico il software del robot Hyundai dedicato alle applicazioni di saldatura, unitamente al supporto, alla affidabilità e alla rapidità di risposta offerte; ma anche soprattutto, fattore molto importante, la collaborazione che avviene sempre nell assoluto rispetto dei rispettivi ruoli, senza entrare in concorrenza nello sviluppo dei sistemi sui clienti finali.

Opportunità di integrazione. KLAINrobotics ha partecipato per la prima volta a Lamiera, con il preciso obiettivo di portare in mostra i sistemi robotizzati per applicazioni di saldatura sviluppati con robot Hyundai dai propri system integrator. KLAINro robotics, ha in particolare scelto per l occasione di presentare gli impianti sviluppati dai tre partner TPA, MFS Robotics e Gefra Automazione. “Lo scopo della presenza a Lamiera 2019 non era mostrare i prodotti da noi distribuiti – spiega Greco -, anche se di f a t to allo stand c erano quattro robot Hyundai, ma perfettamente integrati in applicazioni come vengono poi concretamente implementate sul mercato degli utilizzatori finali”. Le collaborazioni tra KLAINrobotics e i partner integratori di sistemi devono il loro successo alle sinergie virtuose che si instaurano nel rapporto, improntato innanzitutto al rispetto delle reciproche competenze, senza cannibalizzare il mercato entrando in concorrenza con gli integratori sui clienti finali, operando quindi con onestà, trasparenza e correttezza da entrambe le parti. “Capita spesso, a me come ad altri chiaramente, che le aziende con cui abbiamo rapporti da lungo tempo mi chiedano consiglio su quali robot utilizzare per risolvere problemi di automazione che hanno nei loro specifici settori – racconta -. Il distributore di robot viene infatti in genere interpellato per primo dai clienti finali rispetto agli integratori, per chiedere quale robot sia più adatto a un certo compito. Di f a t to quello che serve loro è però un integrazione, e siamo allora poi noi a segnalare le varie opportunità che si presentano ai nostri system integrator che operano sul territorio”. Ad allargare lo spettro di queste opportunità per i partner contribuisce poi notevolmente anche l intensa attività di partecipazione a fiere, missioni e incontri B2B in t u t t o il mondo di KLAINrobotics, anche grazie alla presenza di Greco in AldAM in qualità di socio fondatore e vice presidente. Alcune sono infatti le installazioni già realizzate dai partner integratori di KLAINrobotics in Serbia, dove il distributore è presente con una filiale a Belgrado, e nuove opportunità si profilano nei mercati di Tunisia, Algeria e Magreb, con l imminente apertura di un ufficio a Tunisi con un ingegnere algerino a presidio del mercato locale.

Pulitura laser delle saldature. La collaborazione tra KLAINrobotics e TPA (Castelfranco Veneto, TV) inizia circa tre anni fa, e prende abbrivio da una doppia motivazione tecnica e commerciale, come racconta Andrea Sgorlon, direttore vendite e uno dei due soci dell azienda che si occupa di automazioni industriali legate soprattutto al mondo della saldatura: “Cercavamo qualcosa che ci consentisse di distinguerci dai competitor integratori, offrendo soluzioni avveniristiche e alternative ai sistemi tradizionali. Per distinguerci dalla massa di distributori che offrono tutti le solite case blasonate di robot, ed evitare di incappare in una guerra di prezzi, abbiamo pertanto scelto Hyundai, anche perché a livello tecnico non è seconda a nessuno, con robot molto prestanti, precisi e semplici da usare e programmare”. A Lamiera 2019, TPA ha portato Laser cleaning, sistema di pulizia laser dei giunti e cordoni di saldatura, di stampi e superfici metalliche così come per la rimozione di vernice o ruggine. Punto di forza dell applicazione è la delicatezza di pulizia, non abrasiva e senza residui, in quanto avviene vaporizzando solo lo strato da asportare senza intaccare la superficie. “Abbiamo deciso di sviluppare questo pacchetto di pulitura laser per rispondere alle esigenze dei molti clienti che comprano da noi le macchine per saldare e che chiedevano anche la finitura – spiega Sgorlon -. La soluzione impiega un robot Hyundai, software TPA e laser IPG, che dialogano perfettamente grazie al lavoro di integrazione fatto dai nostri tecnici. In KLAINrobotics abbiamo in particolare trovato un partner affidabile nella fornitura di robot precisi e di facile utilizzo, requisito indispensabile per la movimentazione del laser di pulitura”. L elevato livello di controllo e precisione rende il sistema efficiente ed economico, oltre a essere silenzioso e rispettoso dell ambiente in quanto non impiega agenti chimici, azzerando i costi legati allo smaltimento. Con KLAINrobotics l azienda ha quindi già sviluppato una decina di impianti, e le applicazioni con i robot Hyundai sono previste in aumento. Il mercato servito da TPA è infatti molto trasversale, ovunque ci sia lavorazione di lamiere e di carpenteria leggera: l azienda sviluppa e fornisce anche macchine in linea con altre macchine, come punzonatrici, piegatrici e pannellatrici, e qui i robot Hyundai potrebbero essere impiegati ad esempio come sistema di scarico dei pezzi finiti a fine linea.

Saldatura robotizzata 4.0. Il prodotto di punta portato in fiera da MFS Robotics è stata la soluzione Smart celi, sistema di saldatura robotizzata a doppia stazione rotante, in grado di aumentare la produttività del 40% riducendo l ingombro del 50%. La soluzione è plug&play, digitale e interconnessa per Industria 4.0, combinando la tecnologia dei robot Hyundai, potenza, flessibilità ed ergormo nomia. “Nella collaborazione con KLAINrobotics, iniziata da circa quattro anni, abbiamo da subito molto apprezzato l attenzione data ai partner che possono gestire il prodotto Hyundai – spiega Francesco Fani, responsabile tecnico e t i t o l a re di MFS Robotics -. In KLAINrobotics abbiamo quindi soprattutto trovato la figura che cercavamo di un distributore forte, che fosse in grado di darci il supporto necessario e la possibilità di incontrare mercati nuovi, dando a una piccola media azienda come la nostra l opportunità di accedere a mondi più grandi e più complessi”. MFS Robotics ha sede in Abruzzo, a Pescara, e si occupa di robotica industriale, realizzando isole robotizzate sia in ambito di saldatura che dell industria generale, ovvero isole di asservimento macchine utensili, isole di manipolazione e pick & place. La realtà opera ovunque vi sia la presenza di un robot antropomorfo, ed è nata nel settore della meccatronica, in particolare nel comparto automotive e nella costruzione di parti di motocicli, dove le applicazioni di saldatura sono numerose e molteplici. I robot Hyundai più impiegati dall azienda sono quelli a basso carico, con portata da 10 e 20 kg, ma già si guarda anche ad applicazioni con robot di portata superiore, finora impiegati in applicazioni di carico e scarico di alcune presse per lo stampaggio plastico, settore nuovo per MFS e dove ha ottenuto ottimi risultati con il prodotto Hyundai e un affidabilità molto interessante. “La qualità del prodotto deve naturalmente sempre esserci – dice ancora Fani -, Greco è poi una figura fondamentale nella relazione tra le nostre due aziende. Penso quindi anche alla gestione del t e r r i t o r io di riferimento della mia azienda, dove KLAINrobotics ha un proprio commerciale con cui siamo in perfetta sintonia e con cui collaboriamo a stretto contatto. È quindi chiaro che i vantaggi della sinergia tra l integratore di sistemi e il distributore è vicendevole, poiché laddove dovesse crearsi un opportunità sul nostro territorio, viene sempre privilegiato il distributore che ha un occhio di riguardo per il proprio partner”.

Differenziazione dei ruoli. La collaborazione t ra Gefra Automazione (Bologna) e KLAINrobotics prosegue da circa 8 anni, grazie alle sinergie che nel corso del tempo si sono consolidate e accresciute. L azienda, parte del Gruppo Cebora SpA, è specializzata nell industrializzare i processi di saldatura attraverso isole robotizzate ed automazione industriale offrendo un pacchetto chiavi in mano che include anche la progettazione delle maschere di saldatura, la messa a punto dimensionale delle stesse post processo e la certificazione del risultato grazie a un laboratorio interno per le macrografie sui giunti. L azienda è aperta anche a t u t t o quanto concerne gli impianti di manipolazione e asservimento macchine utensili, progettando e costruendo soluzioni su misura in funzione del manufatto. A Lamiera 2019 Gefra ha portato un posizionatore a doppio tornio ad asse di scambio orizzontale, che prevede una coppia di robot Hyundai che consentono di dimezzare i tempi ciclo di produzione, limitando le deformazioni derivate dal processo di saldatura. “Ciò che apprezziamo moltissimo nella collaborazione con KLAINrobotics – spiega Mirko Bianconcini, responsabile commerciale Gefra Automazione -, è il rispetto della differenziazione dei ruoli. Negli anni successivi alla crisi, infatti, molti importanti nomi nel mondo dei robot hanno iniziato a entrare in concorrenza con i propri system integrator, finanche sul service, proponendo loro stessi il medesimo impianto sviluppato per gli utilizzatori finali. L incontro con KLAINrobotics ha rappresentato una svolta epocale per noi, in quanto fa t u t t o ciò che è richiesto a un importatore per farci lavorare bene, offrendo precisione, tempi di consegna certi e collaborazione in sinergia. Difatti, spesso è KLAINrobotics stessa a indirizzarci su potenziali clienti”. L azienda lavora con robot Hyundai nell 80-90% dei casi, facendo molta saldatura, e in questo molto apprezzato è anche il software del robot alquanto spinto e specifico, offrendo tempi di programmazione molto più snelli. “Ottima è infine la gamma completa di prodotti offerta da KLAINrobotics – aggiunge Bianconcini -, che include robot lunghi, corti, e con portate decisamente importanti. Questo consente di aprirci a fare anche altro, come negli ultimi impianti realizzati con KLAINrobotics, ad esempio una linea di 16 m nel settore edilizia che impiega un robot da 220 kg Hyundai dedicato alla foratura, rivettatura e siliconatura. Stiamo quindi entrando anche in nuovi settori: prossimo passo sarà avere un robot Hyundai da 220 kg in azienda, che andremo a inserire in un isola di taglio materozze in alluminio, implementando così anche il settore fonderie nella collaborazione con KLAINrobotics”.